I Giardini del Vaticano

Giardini Vaticani1

Riaprono nuovamente al Pubblico i tesori naturali dei Giardini Vaticani, luogo di riposo e di meditazione del Pontefice di Roma fin dal 1229. I Giardini occupano gran parte della Città del Vaticano e sono stati voluti da papa Niccolò III (1277-1280) che spostò la residenza papale dalla Basilica di san Giovanni in Laterano al Vaticano.

Niccolo III fece costruire delle mura in difesa della sua nuova residenza e, al suo interno, fece coltivare un frutteto, un piccolo prato ed un ricco giardino dove oggi sorgono il Palazzo del Belvedere ed i Cortili dei Musei Vaticani. Tra il 1500 ed il 1600 i grandi architetti, pittori ed artisti del tempo come Bramante, Tempesta e Ligorio lavorarono all’interno dei Giardini Vaticani costruendo fontane, statue e tempi, dove ancora oggi si può notare l’influenza dell’arte e della cultura rinascimentale.

Finalmente, dopo tanti anni di chiusura, questi meravigliosi giardini vengono nuovamente aperti al pubblico. Un percorso che dura circa due ore in cui poter ammirare questa splendida oasi naturale che copre circa la metà dei 44 ettari sui quale si estende la Città del Vaticano.

Un piccolo Stato racchiuso in una delle città più belle del mondo. Un’occasione, dunque, per contemplare e visitare la bellezza naturale di questi bellissimi luoghi oltre che splendide opere rinascimentali che si trovano al loro interno. Nei Giardini infatti sono ancora visibili le Antiche Mura Leonine (costruite da papa Leone IV nell’850 circa per difendere la basilica di San Pietro dall’invasione musulmana), la Specola Vaticana (l’osservatorio astronomico, centro di ricerca scientifica della Chiesa Cattolica, risalente al 1500), particolari fontane di pietra ed un originale galeone che secondo papa Urbano VIII sparava dai suoi cannoni “l’acqua che spegneva il fuoco della guerra”.

Nei Giardini si possono ammirare anche piccoli tempi, santuari e grotte dedicate alla Vergine Maria; un esempio è la Madonna della Guardia, edificata nel 1917 (altro nome per indicare la Madre di Dio), o la magnifica riproduzione della Grotta di Lourdes (1902).

Una gita ai Giardini Vaticani è un’occasione imperdibile per visitare lo Stato più piccolo del mondo. Il biglietto d’ingresso, inoltre, comprende anche una visita non guidata ai Musei Vaticani ed alla Cappella Sistina. E’ necessario effettuare on line la prenotazione sul sito dei Musei Vaticani. Un’opportunità dunque che vi permetterò di trascorrere il vostro tempo all’insegna della tranquillità e della serenità, andando alla scoperta di piante particolari, fiori colorati, tempi di pietra, statue, fontane dai giochi d’acqua e tanti altri moltissimi tesori che sono appartenuti ad una delle caste sociali da sempre più influenti al mondo.

I Giardini Vaticani

Indirizzo: Viale Vaticano
Ingresso : 32 Euro; Ridotto: 24 Euro
E-mail: visiteguidategruppi.musei@scv.va; visiteguidatesingoli.musei@scv.va;
Telefono: 0039 06 69883145 – 06 69884676
Orario: lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato

Per maggiori informazioni su orari e tariffe consultare il sito http://mv.vatican.va/2_IT/pages/z-Info/MV_Info_Servizi_Visite.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *